Il Settembre di Lunàdigas

allgau-63427_1280

Settembre in lingua sarda viene chiamato “Capudanni”, ovvero Capodanno, dal latino Caput Anni, cioè inizio dell’anno. Infatti se ci pensate è un po’ come il primo gennaio, solo con un clima più caldo.

Dopo un’estate di evasione è spesso il momento di rimettere i remi in barca e di tornare alla nostra realtà, con tanti progetti da iniziare, da riprendere, da pensare.

Anche Lunàdigas sta tornando con tante novità: innanzi tutto stiamo mettendo a punto il nuovo sito. E poi ci sarà anche il film, che piano piano sta prendendo sempre più forma.

Sarà un bellissimo autunno da trascorrere insieme, ne siamo sicure.

A presto care Lunàdigas.

 

Lunàdigas con Lea Melandri

E poi dicono che d’estate non succede mai niente….

Lunàdigas è felicissima di annunciarvi che da oggi, lunedì 3 agosto sarà possibile trovare online la testimonianza di Lea Melandri, saggista, scrittrice e giornalista.

Cercate il suo contributo in webdoc.lunadigas.com e lasciateci qui un vostro commento. Saremo liete di leggervi.

alavoro

Lunàdigas (working in progress..)

alavoro2

Le vostre Lunàdigas non sono sparite.

Si sono solo un po’ appartate per riordinare i pensieri, le idee e per mettersi al lavoro.

Stiamo preparando il film Lunàdigas che sarà molto differente dal webdoc che già avete visto.

alavoro3

Sarà dunque una lunga estate di lavoro la nostra, dietro al montaggio di questo film a cui teniamo tantissimo.

Se non ci vedete per un po’ è solo per questo motivo.

Potete comunque continuare a scriverci via email, su fabebook oppure qui nel nostro blog. Per voi ci saremo sempre.

alavoro

Un progetto nel cuore di Lunàdigas

IMG_1790

Ma come saranno i capezzoli che non hanno mai allattato? Ci siamo domandate qualche tempo fa.

E così abbiamo chiesto a voi donne, lettrici, lunàdigas di inviarci le vostre foto. Foto in cui si ritrae il vostro seno, nello specifico il capezzolo e la sua areola.

Niente volti, niente busti, niente selfie. Niente di riconoscibile. Solo “quel” particolare.

Lunàdigas ha questo progetto nel cuore. Quello di raccogliere tante foto. Non sapremo ancora come si strutturerà di preciso  ma vi assicuriamo che ne avremo grande cura.

Sarà una testimonianza in più per dire al mondo che non abbiamo paura di mostrarci per come siamo: donne senza figli, ma ugualmente belle e femminili.

Proviamo dunque tutte insieme a lasciare in un angolo timidezza, pudore e paura.

Noi aspettiamo le vostre foto a info@lunadigas.com

da Lara

Ciao,
mi chiamo Lara e sento il bisogno di scrivervi per dirvi GRAZIE.
Conoscendovi ho sentito la necessità di parlarvi di me, scusate se sarò prolissa, parlo poco ma quando scrivo non riesco a smettere…
Ho quasi 37 anni e nessun istinto materno, convivo ormai da anni, ho un lavoro…per le leggi della “matematica” e della “società”, non dovrei desiderare altro che diventare madre.
E invece continuo a sentirmi felice e completa senza alcun bisogno di cercare un figlio. Felice e completa sì…ma costantemente incompresa. A questa età una donna dovrebbe essere sicura delle proprie azioni e dei proprio pensieri e invece continuo a sentirmi stupida per questa mia enorme fragilità. Continua la lettura di da Lara

da Beatrice

Buonasera, vorrei semplicemente ringraziarvi per il favoloso progetto che state portando avanti.
Sono una “ragazza” di 26 anni e per tutta la vita mi sono sentita giudicata per le mie idee (che voi condividete), tanto che ad un certo
punto ho smesso di esprimerle apertamente, per la FATICA di dovermi ogni volta giustificare di fronte ad una massa di persone inorridite
dal fatto che non volessi avere figli nella vita, e non per adesso, ma MAI E POI MAI. Vi ho “scoperto” da poco tempo e sono davvero felice di aver trovato persone che la pensano esattamente nel mio stesso modo..finelmente ho capito di non avere nulla che non va e posso sentirmi fiera di essere una DONNA che crede fermamente nell’amore, nella famiglia (sì, anche senza figli..), nella vita ed in tutte le gioie che questa ci può dare.
GRAZIE DI CUORE
Beatrice